Come ottenere un Certificato di Matrimonio

Cos’è il certificato di matrimonio?

Certificato de matrimonio Italia

Il matrimonio è un atto pubblico, e per dimostrarne l’esistenza è possibile richiedere un certificato. Questo a prescindere se la celebrazione sia avvenuta con rito civile o religioso, purché l’atto risulti trascritto.

Il certificato di matrimonio è il documento ufficiale rilasciato dall'Ufficio di Stato Civile del Comune che attesta l'avvenuta celebrazione matrimoniale. Indica i dati anagrafici dei coniugi, la data e il luogo di celebrazione del matrimonio.

Può essere richiesto per finalità processuali e non: pratiche di adozione e affidamento di minori, separazione e divorzio, pensione estera, interdizione e inabilitazione, ecc.

Per legge, i certificati di matrimonio possono essere rilasciati solo per uso privato; pertanto sugli stessi è apposta a pena di nullità la dicitura “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

Qualora sia sufficiente fornire prova del proprio status giuridico di “coniugato” sarà sufficiente richiedere un certificato di matrimonio. Per esigenze ulteriori invece sarà possibile ottenere:

  • L’estratto di matrimonio, documento che riporta anche le eventuali annotazioni aggiuntive trascritte nei Registri dello Stato Civile: residenza, cittadinanza e regime patrimoniale di comunione o separazione dei beni dei coniugi, divorzio o annullamento del matrimonio;

  • La copia integrale dell’atto di matrimonio, fotocopia autenticata dell’atto riportato sul Registro di Stato Civile.

Il certificato di matrimonio ha validità di 6 mesi dal rilascio.


Come e dove si può ottenere il certificato di matrimonio?

Il certificato di matrimonio va richiesto agli sportelli dei Servizi Demografici del Comune dove è stato celebrato il matrimonio, o presso gli uffici dei Comuni dove gli sposi avevano la residenza al momento del matrimonio. Viene rilasciato anche ai cittadini che si sono sposati all'estero, se il matrimonio è stato trascritto nei registri del Comune.

La richiesta può essere effettuata dal diretto interessato, da persona munita di delega e fotocopia del documento di riconoscimento dell’interessato, o da altri soggetti per motivazioni consentite dalla legge.

Il rilascio del documento è gratuito e immediato.

È sempre possibile ottenere il certificato di matrimonio effettuando la richiesta di persona, mentre le modalità alternative possono variare a seconda del Comune competente. Ecco le possibili opzioni di richiesta:

  • Presso lo sportello: Occorre recarsi con un documento di identità valido presso l’Ufficio Anagrafe del Comune dove è stato celebrato il matrimonio o presso l’Ufficio Anagrafe del Comune dove gli sposi avevano la residenza al momento delle nozze.

  • Attraverso richiesta online: Occorre accedere al portale del Comune competente, seguendo la procedura indicata (modulo online, pec o email). Per l’accesso al sito web occorrerà inserire le proprie credenziali o lo SPID.

    Anziché tramite il sito web del Comune, oggi è possibile richiedere un certificato di matrimonio, un estratto o una copia integrale dell’atto di matrimonio tramite agenzie come Visure Italia, che permettono di ottenere con la massima semplicità i certificati di stato civile. Il servizio fornisce anche certificati con apostille e legalizzazione, oltre a traduzioni ufficiali in 26 lingue diverse. Il cliente riceve il certificato in formato PDF tramite email, ma può anche richiedere la spedizione in qualsiasi parte del mondo.

  • Per posta: Sul sito del Comune competente possono essere indicate le modalità per la richiesta via posta dei certificati di stato civile. Prima di procedere, occorrerà verificare i requisiti necessari. In ogni caso la richiesta dovrà essere sottoscritta e corredata dalla fotocopia leggibile di un documento di identità valido. È anche opportuno aggiungere un numero telefonico al quale poter essere contattati. A seconda dei casi potrà essere necessario includere una busta affrancata per l’invio del certificato.


Procedure amministrative in altri paesi: