Comune Italia » Come ottenere il rilascio o il rinnovo del passaporto italiano all’estero

Come ottenere il rilascio o il rinnovo del passaporto italiano all’estero

Come ottenere il rilascio o il rinnovo del passaporto italiano all’estero

Il passaporto è un documento personale di viaggio, che consente al legittimo possessore di spostarsi fuori dai confini del proprio Stato. In quanto documento identificativo, il passaporto svolge anche la funzione di attestare l’identità del soggetto che lo esibisce, sia all’interno che all’esterno dei confini italiani. Vista la sua rilevanza, è importante avere sempre a disposizione un documento di questo tipo in corso di validità.

A tal proposito, ricordiamo che il passaporto ha una validità di dieci anni dal momento del rilascio, ma che per determinati effetti può essere ritenuto scaduto negli ultimi sei mesi. della sua validità. Inoltre, per entrare in determinati Paesi il passaporto in corso di validità deve essere accompagnato anche da un visto d’ingresso.

La procedura per ottenere il passaporto quando si risiede in Italia è abbastanza semplice. Come procedere però quando il soggetto interessato risiede all’estero? Vediamo modalità, tempi e costi per il rilascio o il rinnovo del proprio passaporto quando il richiedente si torva fuori dai confini italiani.


Procedura e autorità competente

Il passo fondamentale prima di poter inoltrare la propria richiesta è quello dell’iscrizione all’AIRE, ovvero all’Anagrafe Italiani residenti all’estero, la cui registrazione è obbligatoria per i cittadini italiani che intendono trasferirsi all’estero per un periodo superiore a 12 mesi. Al di là dell’obbligatorietà dell’iscrizione, che in realtà non prevede sanzioni in caso non venga effettuata, è consigliabile tenere sempre aggiornato il proprio luogo di residenza. Nel caso in cui il richiedente non abbia effettuato la registrazione all’AIRE, dovrà comunicare il proprio indirizzo di residenza in Italia.

Una volta completata l’iscrizione all’AIRE, il soggetto interessato deve recarsi presso il Consolato Generale d’Italia dello Stato estero in cui risiede.


I documenti necessari per proporre la richiesta

La richiesta di rilascio o di rinnovo del passaporto deve essere accompagnata da una documentazione specifica, affinché la domanda possa essere presa in considerazione dal Consolato, in particolare:

  • • Un modulo da riempire, che viene consegnato direttamente al Consolato;

  • • Un documento d’identità italiano (ad esempio il passaporto scaduto o la carta d’identità, nel caso si chieda il primo rilascio del documento);

  • • Il permesso di soggiorno, nei casi in cui sia necessario il rilascio;

  • • La carta d’identità emessa dallo Stato di residenza, se l’interessato ha già provveduto a richiederla;

  • • Due fototessere che rispettino i requisiti formali per l’identificazione del soggetto.

Laddove il soggetto a favore del quale sia richiesto il rilascio o il rinnovo del passaporto sia un minore, in aggiunta occorre anche presentare la dichiarazione di assenso di entrambi i genitori (indipendentemente dal loro status civile di coniugati o meno).

Al momento della presentazione della richiesta, occorre anche portare con sé:

  • • Denaro contante sufficiente a coprire il costo del rilascio del passaporto;

  • • Eventuale certificazione medica che giustifichi l’impossibilità al rilascio delle impronte digitali, dal momento che questa procedura è ritenuta fondamentale per tutti i soggetti di età superiore ai 12 anni.


Tempi di rilascio del passaporto

Una delle domande che più ci premono quando chiediamo il rilascio o il rinnovo di un documento è quanto tempo occorre attendere. In proposito possiamo dare buone notizie, nella misura in cui i tempi sono abbastanza celeri, anche se possono esserci delle situazioni che richiedono più tempo. In linea generale:

  • • Una settimana è il tempo standard entro cui il soggetto riceve il proprio passaporto, se è iscritto all’AIRE;

  • • Nel caso di mancata iscrizione all’anagrafe per gli italiani all’estero, i tempi possono allungarsi fino a 2-3 settimane. In particolare, facciamo riferimento all’ipotesi in cui:
    • - Venga richiesto il rinnovo di un passaporto che è stato rilasciato da un’altra autorità/consolato rispetto a quella a cui si propone istanza;

    • - La richiesta venga proposta presso una circoscrizione del Consolato estero diversa rispetto a quella in cui si ha la residenza. In questi casi, infatti, occorre attendere il nulla osta dell’autorità che ha – rispettivamente – rilasciato il precedente documento o in cui risiede il cittadino italiano.



Costi per il rilascio del passaporto

Il costo da sostenere per la procedura di rilascio del passaporto è, in totale, di 116 euro (convertito eventualmente nella valuta del Paese in cui si propone la richiesta), comprensive di:

  • • Procedura amministrativa

  • • Costo del libretto, composto da 48 pagine

Una volta ottenuto il rilascio o il rinnovo del documento, questo ha tutti gli effetti del passaporto rilasciato dall’autorità italiana, incluso il termine di validità ovvero:

  • • Dieci anni per i soggetti maggiorenni;

  • • Cinque anni per i minorenni.


Il passaporto temporaneo

Ai sensi del regolamento dell’Unione europea n° 444 del 2009, oltre alla possibilità di richiedere il passaporto “standard”, i cittadini italiani all’estero possono richiedere un passaporto con una validità temporanea, ovvero di 1 anno, in casi però molto circoscritti.

Quando il richiedente non può rilasciare le proprie impronte digitali per comprovati motivi di necessità e urgenza, può inoltrare una richiesta al fine di ottenere questa forma particolare di documento che viene consegnata in forma cartacea.

In questo caso, è opportuno verificare sempre quali siano le limitazioni che gli altri Stati possono stabilire per l’ingresso nel caso si disponga del passaporto temporaneo.